apri

Prenota Online

Inserire la data di arrivo

Inserire la data di partenza

La data di partenza è precedente alla data di arrivo

La Storia

L’Hotel Regina Palace é orgoglioso di raccontare la sua storia, una storia lunga cento anni.
A questo scopo, nel 2008, in occasione del suo centenario é stato pubblicato un libro.
Con la strada napoleonica, nel 1806 iniziarono a giungere anche i primi turisti e, un secolo più tardi, con l’apertura del traforo del Sempione arrivarono i rappresentanti della “Belle Epoque” europea e mondiale.
A Stresa il progresso procedeva a grandi passi, anche per la presenza della famiglia reale e gli alberghi erano sempre gremiti di celebri ospiti.

Per rispondere a tale richiesta, un gruppo di lungimiranti pionieri della nascente industria alberghiera fondo’ nel 1906 la “Società Anonima Italiana per gli Alberghi del Lago Maggiore” che comprò l’allora famosa Villa De Martini poi demolita per ospitare il nuovo albergo.
Il Regina venne inaugurato nel 1908.

Lo sviluppo alberghiero e di Stresa subirà un breve arresto durante la prima guerra mondiale, ma nel dopoguerra ritornarono di nuovo numerosi ospiti illustri che si alternarono nel le lussuose suites dell’Hotel.
Tra i tanti, al Regina Sofia di Grecia e il compositore Pietro Mascagni che spesso scriveva musica nel giardino e che ritornò il 25 aprile 1937 come testimonia la firma apposta sul Libro d’Oro dell’Hotel.

Il gruppo di Stresiani che nel 1906 aveva acquistato al villa De Martini per edificare il Regina Palace, spaventato dal protrarsi della congiuntura negativa e della lenta ripresa economica, nel 1922 decise di vendere l’albergo alla famiglia Bossi.
Iniziarono i vari concorsi ippici che diedero lustro alla citta’ e agli alberghi.

Siamo al 1926: George Bernard Shaw é ospite del Regina.
Alcuni sui scritti, gelosamente custoditi dall’Hotel ricordano la “splendida accoglienza e il desiderio di ritornare a Stresa”.
Agli inizi degli anni Trenta giunse ospite il Principe di Piemonte e futuro Re d’Italia Umberto II con la Consorte Maria Jose’ del Belgio.
A seguire innumerevoli personalita’ dalla Principessa Jolanda di Savoia alla Principessa Margaret d’Inghilterra. Da Re Hussein di Giordania a Re Faruk d’Egitto.

Nell’aprile del 1935 si tenne la famosa Conferenza Internazionale di Stresa con lo scopo di ricostruire l’assetto economico-finanziario e politico d’Europa.
Il periodo delle Miss in passerella a cavallo degli anni Quaranta e Cinquanta fece di Stresa un punto d’attrazione per l’ambiente del cinema.

Le finali di Miss Italia al Regina Palace si tennero per la prima volta nel 1946 e proseguirono ininterrottamente fino al 1949 e nel 1958.

Vi parteciparono ragazze che poi diventarono famose col tempo: la Lollobrigida e la Bosé ne sono un esempio.

Nel 1948 approdò a Stresa il principe Antonio De Curtis, in arte Totò insieme a Walter Chiari per girare un film con la vincitrice del concorso di Miss Italia: “Totò al giro d’Italia”.

Nel 1974 l’hotel venne nuovamente posto in vendita e passò in mano ad alcune famiglie stresiane.
Da allora sono stati tanti i successi: dal business congressuale alla riunione della Nato del 1984.

Nel 1995 il Regina ospitò per la prima volta il Gran Ballo delle debuttanti, Vienna sul lago che divenne poi un appuntamento fisso di ogni inverno.

L’Ecofin del 2003 fece ancora una volta parlare di Stresa. Al Regina furono organizzate tutte le conferenze stampa.

Negli ultimi anni, invece sono stati ospiti dell‘Hotel personaggi della finanza, della politica, dello spettacolo.

A partire da 1996 una sapiente opera di restauro conservativo ha permesso di accompagnare il Regina nel secondo millennio senza alterarne l’architettura e gli elementi artistici.
 

 

  Scarica il pdf "Un Secolo di Storia"